logo Gruppo ICBPI


Sei in: Privati > Sicurezza

Consigli di sicurezza per
usare la tua carta di credito
in tutta tranquillità

Le tue spese online in tutta tranquillità.

Per garantire la sicurezza della tua carta, abbiamo pensato ad una serie di appositi servizi come l’SMS Alert, le Notifiche in App, e il 3D Secure per gli acquisti on line. Consulta le relative pagine per saperne di più e per scoprire tutto quello che c'è da conoscere sul Phishing.

Per operare in tutta sicurezza prima di tutto ricordati di non fornire il numero della tua carta se vieni contattato da sconosciuti che dichiarano di lavorare per CartaSi. Il nostro personale ha già tutti i tuoi dati e non ha quindi motivo di chiamarti per chiederti di comunicarli nuovamente.

Se poi tramite email, SMS o altri canali ricevi la richiesta di metterti in contatto con CartaSi, chiama subito il Servizio Clienti per verificare che la richiesta pervenga effettivamente da noi.

In linea generale, ricorda che i numeri di CartaSi iniziano con 02-3488.xxxx (xxxx è l'interno, che può essere diverso a seconda dell'ufficio).

Se invece smarrisci o ti viene rubata la tua CartaSi bloccala subito contattando il Servizio Clienti CartaSi, attivo 24 ore su 24, 365 giorni all'anno:
dall'Italia: Numero Verde 800-15.16.16
dall'estero: +39-02-3498.0020*
dagli U.S.A.: Numero Verde internazionale 1-800-473.6896

*si accettano chiamate a carico di CartaSi

Ti ricordiamo infine che nei siti web della Polizia di Stato e dei Carabinieri sono riportate utilissime informazioni per il cittadino al fine di evitare truffe con le carte di pagamento.
http://www.poliziadistato.it/
http://www.carabinieri.it/



Ricezione della Carta e del PIN

Se la carta ti viene recapitata a casa per posta, controlla che la busta e il suo contenuto siano integri e provengano dalla tua banca/CartaSi.
La stessa attenzione va posta alla busta contenente il codice segreto PIN (Personal Identification Number).


Custodisci con cura il tuo PIN

Il PIN (Personal Identification Number) è un codice riservato che non deve essere reso noto a terze persone.
Cerca di memorizzarlo e non conservarlo mai insieme alla carta, nel portafogli o in borsa. In questo modo sei tutelato contro i prelievi di contante da parte di terzi, per i quali non è previsto alcun rimborso, anche se avvengono a seguito di smarrimento, sottrazione o contraffazione della carta.


Custodia della carta

La transazione POS deve essere effettuata in tua presenza e sotto il tuo sguardo attento.
È quindi sconsigliata, al fine di evitare possibili clonazioni, la consegna della carta senza recarsi di persona alla cassa dell’esercente che deve effettuare il pagamento.


Firma la tua CartaSi sul retro

Quando ricevi la tua CartaSi, firmala subito nell'apposito spazio sul retro sotto la banda magnetica, utilizzando una penna a sfera. Permetti così ad ogni esercente di verificare la corrispondenza della firma con quella apposta sulla ricevuta d'acquisto e sei ulteriormente tutelato in caso di utilizzo della tua carta da parte di terzi.


Genera le tue password in modo non facilmente intuibile

Una password costituita da frasi o parole facilmente intuibili è una password a rischio. Ecco dunque qualche suggerimento per creare una password sicura e facilmente memorizzabile:

  • Crea la tua password componendola con le iniziali di una frase che possa ricordare soltanto tu e non associabile ai tuoi dati anagrafici. Ad esempio: QEAIVS (Questa Estate Andrò In Vacanza in Sardegna), UMAGLM (Una Mela Al Giorno Leva il Medico), una strofa di una canzone o di una poesia sono ottimi esempi di password sicure. Invece il tuo nome (es. MARIOROSSI), la tua data di nascita o quella di un tuo caro sono password facilmente intuibili da truffatori che conoscono il tuo nome o la tua situazione anagrafica
  • Usa, se possibile, combinazioni di caratteri alfanumerici (QEAIVS0804)
  • Evita di utilizzare parole di senso comune o riferite alla tua vita privata o aziendale (es. nomi propri, codice fiscale, date di nascita, targa dell'auto, numero del badge personale)

Ritira sempre le ricevute al self service

Gli impianti self service che consentono il pagamento con carta di credito (carburanti, parcheggi) rilasciano una ricevuta che riporta i dati della carta (numero e scadenza). Ritira sempre la ricevuta: se cade nelle mani sbagliate, puoi rischiare che i dati della tua carta vengano usati per acquisti su internet.


Verifica che l'importo sia giusto prima di firmare la ricevuta d'acquisto

Verifica sempre che l'importo indicato sulla tua ricevuta d'acquisto sia quello corretto e che sia indicato nel campo "totale". Alcune ricevute consentono l'indicazione dell'importo "mancia" e vengono quindi compilate dall'esercente solo nel campo "subtotale": prima di firmare, indica sempre nel campo "totale" l'importo del pagamento (con o senza la mancia).


Conserva le ricevute d'acquisto fino alla ricezione dell'estratto conto

Se conservi le ricevute puoi in ogni momento verificare le tue spese e inviare eventuali richieste di chiarimenti entro il termine previsto dal Regolamento (60 giorni dalla ricezione dell'estratto conto).


Utilizza sempre la tua Carta in modo corretto

Nel caso di ritardo nei pagamenti o nell'utilizzo irregolare da parte tua della Carta - con conseguente revoca dell'autorizzazione di CartaSi ad utilizzarla - i tuoi dati e quelli relativi alla tua carta sono comunicati alla Centrale d'Allarme Interbancaria (CAI) istituita presso la Banca d'Italia, ad altre banche dati pubbliche o ad archivi tenuti dalle Autorità competenti. Informazioni negative sul tuo conto, del cui primo invio sarai preventivamente informato, possono rendere difficoltoso per te l'accesso al credito.


Responsabilità solidale

Ricorda che, oltre a essere responsabile della tua CartaSi, sei solo tu a rispondere legalmente delle operazioni effettuate dai titolari di carte aggiuntive legate alla tua carta.


Prelievi ATM

Tutela la riservatezza delle tue operazioni allo sportello Bancomat. Diffida di luoghi e situazioni sospetti: gruppi di persone che sostano a lungo vicino allo sportello automatico di una banca non sono un buon segnale. Non permettere a nessuno di invadere il tuo spazio mentre digiti il PIN. Se qualcuno si avvicina troppo mentre stai compiendo un'operazione, chiedi con fermezza e cortesia che si allontani. Cerca di usare sempre la mano libera a protezione dei numeri che stai digitando (questo consiglio vale anche quando fai un acquisto). Quando prelevi, ricorda anche che:

  • La carta deve poter essere inserita nell'apposita fessura dello sportello senza sforzo.
  • All'atto della restituzione, la carta deve poter essere facilmente afferrata con le dita. Se hai sospetti, contatta il personale della banca, le forze dell'ordine o, in orari di chiusura degli sportelli, chiama il Servizio Blocchi di CartaSi (oppure, se stai usando il Bancomat, il Servizio Blocchi Bancomat al Numero Verde 800-822.056) e racconta quanto accaduto: gli operatori ti consigliano sul da farsi ed eventualmente provvedono al blocco cautelativo della tua carta o del Bancomat.
  • In caso di mancata restituzione della Carta, diffida di sconosciuti disposti ad aiutarti con insistenza e chiama immediatamente e personalmente il Servizio Blocchi.

Gli ATM possono essere alterati o manomessi al fine di clonare le carte di pagamento. A tale proposito ti segnaliamo alcuni semplici accorgimenti:

  • Osserva l'apparecchiatura ATM alla ricerca di anomalie e modifiche. Sulla verticale o diagonale della tastiera può esserci per esempio una microtelecamera.
  • Controlla se la fessura dove si inserisce la carta è ben fissa. Se si muove o si stacca potrebbe significare che è stata coperta con uno skimmer.
  • Verifica se la tastiera è ben fissa. Spesso i malfattori sovrappongono una loro tastiera per catturare il codice Pin. In questo caso c'è un gradino di un paio di millimetri. In caso di dubbi non introdurre la tessera e non inserire il PIN. Allontanati e chiama le forze dell'ordine.

Quando fai acquisti su internet, usa queste cautele:

  • Verifica sempre che il venditore sia un esercizio reale, meglio se conosciuto, e che il sito indichi tutti i suoi dati, compreso l'indirizzo.
  • Evita di inserire il numero della carta come prova della maggiore età o per qualsiasi altro motivo e, comunque, diffida degli accessi gratuiti a siti che richiedono poi, a vario titolo, i dati della carta di credito.
  • Evita di inserire il numero della tua carta in siti non protetti da sistemi di sicurezza internazionali, riconoscibili dal lucchetto che appare sulla schermata e dal relativo certificato di protezione (per visualizzare il certificato di protezione, clicca due volte sull'icona del lucchetto). All'interno del certificato, il nome visualizzato accanto alla voce "Rilasciato a" deve corrispondere, o quantomeno essere simile, a quello del sito che stai visitando. Se invece il nome è molto diverso, o non sei certo dell'autenticità di un certificato, non inserire i tuoi dati, evita di eseguire qualsiasi operazione e lascia immediatamente il sito.
  • Prendi sempre nota dell'indirizzo internet del sito presso il quale hai effettuato l'acquisto.
  • Leggi attentamente le condizioni del servizio offerto ed eventuali clausole contrattuali, tenendo copia cartacea di quanto "sottoscritto virtualmente" inserendo il numero della tua carta.
  • Poni particolare attenzione alle condizioni di pagamento del servizio: spesso il pagamento occasionale è in realtà la sottoscrizione inconsapevole di un abbonamento con ripetuti addebiti mensili.
  • Diffida di offerte "incredibilmente vantaggiose": se non si tratta di iniziative di aziende note e affidabili, possono nascondere spiacevoli sorprese.

Seguici su:

3D Secure
Una tutela extra per i tuoi acquisti online.
Portale Titolari
Tutti i servizi CartaSi
in un'unica area.
App MySi
Con l’App MySi, tutti i servizi a portata di smartphone.